Parrocchia di Cerea
comunità parrocchiale di cerea
San Zeno in Santa Maria Assunta
 
 
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
 

Ciao a tutti giovani sposi, è con gioia che ci rivolgiamo a voi per poter esporvi la nostra esperienza da gruppo “junior sposi”,appunto, junior, in quanto siamo coppie sposate da pochi mesi a pochi anni, ma che in comune abbiamo lo stimolo e l’umiltà di far parte di un gruppo che condivide le gioie e le preoccupazioni di questo fantastico viaggio che si chiama matrimonio, un viaggio che inizia il giorno del “si”.

La coppia vive una stagione difficile, sembra che tutto indichi la sua dissoluzione. Non vi è fase che non presenti delle difficoltà che appaiono talvolta insormontabili.

Eppure noi giovani sposi abbiamo deciso di affrontare la vita coniugale con fiducia e progettualità perché crediamo nella vita coniugale, nella capacità di sapersi amare, di saper affrontare assieme il cammino della vita, di poter realizzare l’ideale matrimoniale nella concretezza di tutti i giorni.
In più, abbiamo una marcia particolare, quella di aver scelto il matrimonio cristiano, consapevoli che nella nostra vita c’è Dio, è Lui che ci ha uniti ed è in Lui che dobbiamo vivere la nostra vita di coppia… 
Non vogliamo scrivere poemi per convincervi a partecipare al nostro gruppo, ma trasmettervi quell’entusiasmo che ci ha unito dal primo incontro e che ci stimola ad andare avanti, a crescere, a confrontarci, a migliorare perché il matrimonio è un viaggio splendido, certo con molti ostacoli, ma se vissuto in pienezza porta alla gioia piena.
 
C’è sempre un nuovo viaggio davanti a noi,
un orizzonte da inseguire,
un cielo stellato da restare senza fiato
o un battito del cuore pronto ad inseguire un sogno.
C’è sempre una speranza
che spruzza di futuro il buio di un’anima stanca,
una musica di vento che ci porta oltre il deserto.
C’è sempre un mare di braccia,
come rami di alberi,per arrampicarsi ed andare oltre…
C’è sempre un’assenza che prepara una nuova presenza,
un treno per ripartire
lo stupore di un amore che torna a sorprenderci,
proprio quando tutto sembrava spegnersi per sempre.
C’è sempre uno scorcio di azzurro nel cielo dell’anima,
anche quando la notte scende in pieno giorno
e non se ne conosce nemmeno il perché.
C’è sempre un fuoco di cose vecchie da bruciare, e un momento per scoprirsi
più forti della burrascosa prova.
C’è sempre una nuova campanella che ci riporta a scuola,
perché l’amore, se vero, non conosce la parola fine.
C’è sempre una nuova storia da raccontare, perché, nonostante tutto
“siamo vivi e siamo qui”!
 
E il viaggio continua… non perdiamoci di vista.