Parrocchia di Cerea
comunità parrocchiale di cerea
San Zeno in Santa Maria Assunta
 
 
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
 

RIAPERTURA E BENEDIZIONE
DELLA CHIESA DELLA BEATA VERGINE MARIA
DOPO I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE. 

Comunicato 

Dopo le nuove misure restrittive emesse dal Governo, causa emergenza sanitaria, non è possibile una cerimonia pubblica di benedizione della chiesa della Beata Vergine, così come era stata programmata. È consentito solo un momento di inaugurazione e preghiera all’interno della chiesa e nel rispetto del numero permesso di presenze in chiesa. Per questo la partecipazione alla cerimonia di inaugurazione sarà solo su invito. Per tutti c’è l’opportunità di seguire la cerimonia in diretta streaming, sulla pagina facebook della parrocchia di Cerea. L’evento sarà SABATO 31 OTTOBRE 2020, con inizio alle ore 16.30. Quando in futuro la situazione lo permetterà, ci ritroveremo di nuovo per una festa di tutto il nostro popolo attorno alla Chiesa ristrutturata. Dal 1° novembre riprenderemo le celebrazioni Eucaristiche secondo orari che comunicheremo in un successivo comunicato.

Ger 18,18-20; Sal.30; Mt 20, 17-28. ||| In quel tempo, mentre saliva a Gerusalemme, Gesù prese in disparte i dodici discepoli e lungo il cammino disse loro: «Ecco, noi saliamo a Gerusalemme e il Figlio dell'uomo sarà consegnato ai capi dei sacerdoti e agli scribi; lo condanneranno a morte e lo consegneranno ai pagani perché venga deriso e flagellato e crocifisso, e il terzo giorno risorgerà».
Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli e si prostrò per chiedergli qualcosa. Egli le disse: «Che cosa vuoi?». Gli rispose: «Di' che questi miei due figli siedano uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno». Rispose Gesù: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io sto per bere?». Gli dicono: «Lo possiamo». Ed egli disse loro: «Il mio calice, lo berrete; però sedere alla mia destra e alla mia sinistra non sta a me concederlo: è per coloro per i quali il Padre mio lo ha preparato».
Gli altri dieci, avendo sentito, si sdegnarono con i due fratelli. Ma Gesù li chiamò a sé e disse: «Voi sapete che i governanti delle nazioni dòminano su di esse e i capi le opprimono. Tra voi non sarà così; ma chi vuole diventare grande tra voi, sarà vostro servitore e chi vuole essere il primo tra voi, sarà vostro schiavo. Come il Figlio dell'uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».