Parrocchia di Cerea
comunità parrocchiale di cerea
San Zeno in Santa Maria Assunta
 
 
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
 

Per chi è la missione?

Per te che vieni regolarmente in chiesa: perché la tua partecipazione sia sincera e la tua vita coerente!
Per te che vieni a messa alla domenica: capirai che il Signore ci attende ben di più!
Per te che qualche volta trovi la strada della Chiesa o della Parrocchia: vedrai che Cristo dà senso alla tua intera esistenza!
Per te che hai abbandonato ogni pratica religiosa: sentirai la gioia dell’abbraccio del Padre misericordioso! Per te che hai fatto altre scelte: scoprirai che il Battesimo è la vera pace e la più piena liberazione!
Per tutti: perché abbiamo bisogno di conversione per vivere in fraternità sincera e nella pace sicura!

Come si vive la missione?

Partecipando alle riunioni e riflessioni condotte dai Padri predicatori Fratelli di San Francesco parlandone con amici e vicini e vivendo un clima di preghiera che permetta il passaggio generoso della grazia di Dio.

Avvisi importanti

Tutte le attività della Parrocchia, in questo periodo, sono sospese.
L’incontro dialogato della sera è una conversazione vera e propria fra due frati missionari. La caratteristica è quella di rendere interamente semplice e vivace la proposta di riflessione.

Scarica il programma completo delle missioni parrocchiali.

Gdc 6, 11-24; Sal.84; Mt 19, 23-30. ||| In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «In verità io vi dico: difficilmente un ricco entrerà nel regno dei cieli. Ve lo ripeto: è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio».
A queste parole i discepoli rimasero molto stupiti e dicevano: «Allora, chi può essere salvato?». Gesù li guardò e disse: «Questo è impossibile agli uomini, ma a Dio tutto è possibile».
Allora Pietro gli rispose: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito; che cosa dunque ne avremo?». E Gesù disse loro: «In verità io vi dico: voi che mi avete seguito, quando il Figlio dell'uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, alla rigenerazione del mondo, siederete anche voi su dodici troni a giudicare le dodici tribù d'Israele. Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, o padre, o madre, o figli, o campi per il mio nome, riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna. Molti dei primi saranno ultimi e molti degli ultimi saranno primi».