Parrocchia di Cerea
comunità parrocchiale di cerea
San Zeno in Santa Maria Assunta
 
 
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
 

La mostra presenta alcune opere maggiori del pittore urbinate. I quadri e gli affreschi sono presentati per temi. Illustrano i contenuti fondamentali del cristianesimo: l'Incarnazione di  Gesù Cristo e  il suo donarsi nella storia, la vita della Chiesa e il suo divenire esperienza del popolo cristiano nella dimensione della quotidianità.

Nella sua arte la opere si fondono in una armonica unitarietà, gli ideali classici di bellezza e la naturalezza dei gesti,  i colori e i ritmi compositivi tendono alla perfezione formale.
Nelle rappresentazioni sacre Raffaello introduce spesso personaggi o paesaggi del suo tempo, in modo che l’evento sacro sia percepito  nel presente, nell’esperienza in atto di ognuno.
La dinamica delle immagini, invita l'osservatore a “partecipare” ad un dialogo con il soggetto raffigurato.

Dal 13 al 29 ottobre 2017 presso Villa Bresciani Medici Via Paride da Cerea 61

Presentazione: Venerdì 13 ottobre 2017 ore 20:30

Date e orari:

Venerdi 20-27 ottobre ore 18-20
Sabato 14-21-28 ottobre ore 16-20
Domenica 15-22-29 ottobre ore 10:30-12:30 - 16-20

 

Is 35, 1-6. 8. 10; Sal. 145; Gc 5, 7-10; Mt 11, 2-11. ||| In quel tempo, Giovanni, che era in carcere, avendo sentito parlare delle opere del Cristo, per mezzo dei suoi discepoli mandò a dirgli: «Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?». Gesù rispose loro: «Andate e riferite a Giovanni ciò che udite e vedete: I ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i lebbrosi sono purificati, i sordi odono, i morti risuscitano, ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!».
Mentre quelli se ne andavano, Gesù si mise a parlare di Giovanni alle folle: «Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Una canna sbattuta dal vento? Allora, che cosa siete andati a vedere? Un uomo vestito con abiti di lusso? Ecco, quelli che vestono abiti di lusso stanno nei palazzi dei re! Ebbene, che cosa siete andati a vedere? Un profeta? Sì, io vi dico, anzi, più che un profeta. Egli è colui del quale sta scritto: "Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero, davanti a te egli preparerà la tua via".
In verità io vi dico: fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui».