Parrocchia di Cerea
comunità parrocchiale di cerea
San Zeno in Santa Maria Assunta
 
 
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
 

SABATO 8 APRILE 2017, ORE 21.00, CORTILE DELLA CASA DELLA GIOVENTU'
INGRESSO LIBERO

Nell’anno del Giubileo della Misericordia TU MI HAI FATTO RINASCERE vuole essere una meditazione teatrale sul tema della Misericordia di Dio a confronto con la vita di ogni giorno. Lo spettacolo presenta la storia di alcuni uomini e donne che hanno incontrato Gesù Cristo. 
Con Lui hanno fatto esperienza di un amore e di un’amicizia che non solo ha perdonato i loro peccati ma ha cambiato la loro vita e direzione. 

Lo spettatore è invitato ad entrare letteralmente in scena provando ad immedesimarsi e sperimentare la possibilità di vivere la loro stessa esperienza.
La caratteristica di questo lavoro è quella di essere una testimonianza, non semplicemente una rappresentazione, testimonianza cioè di come la nostra vita possa cambiare e di come possiamo essere veramente felici.

Is 53,2.3.10-11; Sal.32; Eb 4, 14-16; Mc 10, 35-45. ||| In quel tempo, si avvicinarono a Gesù Giacomo e Giovanni, i figli di Zebedèo, dicendogli: «Maestro, vogliamo che tu faccia per noi quello che ti chiederemo». Egli disse loro: «Che cosa volete che io faccia per voi?». Gli risposero: «Concedici di sedere, nella tua gloria, uno alla tua destra e uno alla tua sinistra».
Gesù disse loro: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io bevo, o essere battezzati nel battesimo in cui io sono battezzato?». Gli risposero: «Lo possiamo». E Gesù disse loro: «Il calice che io bevo, anche voi lo berrete, e nel battesimo in cui io sono battezzato anche voi sarete battezzati. Ma sedere alla mia destra o alla mia sinistra non sta a me concederlo; è per coloro per i quali è stato preparato».
Gli altri dieci, avendo sentito, cominciarono a indignarsi con Giacomo e Giovanni. Allora Gesù li chiamò a sé e disse loro: «Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. Anche il Figlio dell'uomo infatti non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».