Parrocchia di Cerea
comunità parrocchiale di cerea
San Zeno in Santa Maria Assunta
 
 
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
 

Pellegrinaggi

Domenica 27 Aprile

Partenza sabato 26 aprile ore 21:00 da CEREA presso il parcheggio area EXPO (Perfosfati).
Sistemazione in pullman e partenza per Roma con brevi soste lungo il viaggio.
Arrivo a Roma in prima mattinata, celebrazione Eucaristica di Santificazione di Papa Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.
Al termine della celebrazione, sistemazione in pullman e rientro sosta per il pranzo libero in autogrill a Roma.
Ritorno in serata.

Quota di partecipazione: euro 50,00
Iscrizioni in sacrestia o in canonica entro domenica 20 aprile, versando una caparra di 20 euro

PROGRAMMA DI MASSIMA. PELLEGRINAGGIO ACCOMPAGNATO DA DON GIUSEPPE ANDRIOLO, PARROCO DI CEREA

QUOTA DI PARTECIPAZIONE PER PERSONA
Al raggiungimento di 50 partecipanti € 235,00 IN PENSIONE
Al raggiungimento di 40 partecipanti € 250,00 IN PENSIONE
SUPPLEMENTO SINGOLA € 30,00 IN PENSIONE

ACCONTO DI 100,00 € ALL’ATTO DELLA PRENOTAZIONE. SALDO 20 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA.
ASSICURAZIONE CONTRO L’ANNULLAMENTO (FACOLTATIVA): CIRCA 20,00 €

Per maggiori informazioni scarica il programma.

At 4, 32-35; Sal.117; 1 Gv 5, 1-6; Gv 20, 19-31. ||| La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.