Parrocchia di Cerea
comunità parrocchiale di cerea
San Zeno in Santa Maria Assunta
 
 
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
 

Dal 12 al 17 settembre 2016 in aereo da Venezia

1^ GIORNO

Ritrovo dei partecipanti a Cerea e partenza in pullman per Venezia, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo diretto per Lisbona

Arrivo all’aeroporto di Lisbona. Incontro con la guida locale e partenza per visita di Lisbona incluso quartiere di Belem ovvero la zona monumentale di Lisbona che prevede la visita alla Torre di Belem (esterno), Monumento delle Scoperte (esterno) e Monastero di Jeronimos (esterno). Proseguimento verso la “Baixa” (città bassa), il cuore della città: con Piazza Rossio, Piazza do Comércio, Rua Augusta; salendo poi per la visita alla chiesa di Santo Antonio, chiesa della cattedrale di Lisbona e al più tradizionale ed antico quartiere della capitale l’ “Alfama”, vero labirinto di calette con terrazze in ferro battuto e le sue case ricoperte di maioliche (azulejos).

Nel pomeriggio trasferimento a Fatima e visita del Santuario.

 

2^ GIORNO

Giornata dedicata alla visita di Fatima: Via Crucis, Valinhos (sito delle apparizioni) e Aljustrel (casa dei pastorelli). 

3^ GIORNO

Trasferimento in tempo utile all’ aeroporto: disbrigo delle formalità d’ imbarco

E partenza con volo diretto per Barcellona.

Arrivo all’aeroporto di Barcellona. Incontro con la guida e visita panoramica della Città: panoramica Chiesa di Santa Maria del Mar, Porto Vecchio, Barceloneta, Porto Olimpico, zona Forum ed infine il bellissimo Hospital de Saint Paul. Trasferimento in hotel cena e pernottamento. 

4^ GIORNO

Intera giornata dedicate alla visita con guida della città:

visita alla collina di Montjuic con l'omonimo Castello, costruito nella parte più alta del monte alla fine del XVII secolo, da dove si possono osservare dall'alto la città  e il porto. Proseguimento con la visita guidata alla Sagrada Familia .Pranzo in ristorante. Proseguimento delle visite al Barrio Gotico con la preziosa Cattedrale di Sant'Eulalia e gli antichi quartieri che la circondano, il Palau de la Generalitat, la Chiesa di Santa Maria del Pi e la scenografica Pla·a del Rei. La visita prosegue per Via Layetana, Las Ramblas, Pla·a Catalunya, Pla·a Cola n con il monumento di Cristoforo Colombo e Miramar. Cena tipica al Porto Olimpico con Paella, rientro in hotel e pernottamento.

5^ GIORNO

Partenza per Calanda, incontro con l’accompagnatore e intera giornata dedicata alla visita della città: appartenne durante il medioevo all'ordine militare di Calatrava, nel centro del paese sono presenti una chiesa barocca e un piccolo centro-studi e museo dedicato al regista Luis Buñuel, nato a Calanda nel 1900. Calanda è inoltre il luogo in cui, nel 1640, secondo la tradizione sarebbe avvenuto il famoso miracolo di cui tratta Vittorio Messori nel suo libro Il miracolo: a un giovane contadino, Miguel Juan Pellicer, sarebbe stata riattaccata la gamba destra, amputata due anni e mezzo prima, per intercessione della Vergine del Pilar di Saragozza. Pranzo in ristorante.

Al termine rientro a Barcellona, cena e pernottamento.

6^ GIORNO

Trasferimento in aeroporto, e partenza per Milano Linate.

All’arrivo a Linate, trasferimento in Pullman per Cerea e arrivo nel tardo pomeriggio.

 

ISCRIZIONI: PRESSO CANONICA CEREA, ENTRO IL 31 MAGGIO VERSANDO CAPARRA DI 200,00 Euro

ULTERIORE ACCONTO DI 150.00 E. ENTRO IL 30/6/2016.

 

Documento necessario: Carta di Identità valida per l’espatrio, senza timbro di rinnovo o passaporto

Organizzazione tecnica AVIREX VIAGGI DI Zuccati massimo, via Umberto I, 57 Bovolone(vr) tel 0442 510300. 

 

At 4, 32-35; Sal.117; 1 Gv 5, 1-6; Gv 20, 19-31. ||| La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.