Parrocchia di Cerea
comunità parrocchiale di cerea
San Zeno in Santa Maria Assunta
 
 
Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider
 

DA VENERDI' 26 A DOMENICA 28 AGOSTO 2016 

PROGRAMMA:

1° GIORNO: 26 AGOSTO: LOCALITA’ DI PARTENZA – SAN GIMIGNANO

Ore 7.00 Ritrovo dei signori partecipanti a Cerea presso area Expo, sistemazione in pullman riservato e partenza. Visita alla certosa di Firenze. Pranzo in ristorante.

Nel primo pomeriggio incontro con la guida locale e visita a San Gimignano: piazza della Cisterna, Collegiata, i palazzi del podestà, le torri dei Salvuccii, la chiesa di Sant'Agostino. In serata trasferimento in albergo e sistemazione nelle camere riservate. Cena in albergo e pernottamento.

 

2° GIORNO: 27 AGOSTO: SIENA

Prima colazione. In mattinata celebrazione della Santa Messa presso la Basilica di San Domenico e incontro con la guida locale per scoprire i luoghi di Santa Caterina. Pranzo in albergo.

Nel pomeriggio incontro con la guida e visita al complesso del Duomo con il suo splendido pavimento, il Battistero, la cripta, l'oratorio di San Bernardino. Visita alla città.

Cena in ristorante e passeggiata per Siena by night. Rientro in albergo per il pernottamento.

3° GIORNO: 28 AGOSTO: ABBAZIA DI MONTE OLIVETO – LOCALITA’ DI PARTENZA

Prima colazione. Trasferimento in pullman all'Abbazia di Monte Oliveto con celebrazione della Santa Messa e visita guidata al complesso.

Pranzo in ristorante.

Trasferimento a Monteriggioni per una passeggiata nel suggestivo borgo medievale. All'orario stabilito partenza per il rientro previsto in serata. 

 

ACCOMPAGNA: DON LUCA MERLO

 

PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI IN CANONICA, IN SACRESTIA A CEREA

oppure telefonando a Katia 347 4713 506

At 4, 32-35; Sal.117; 1 Gv 5, 1-6; Gv 20, 19-31. ||| La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.